VENETO BANCA – Processo a carico di PWC SPA – ADUSBEF parte civile insieme a suoi associati – Prossima udienza 29.01.2021

in Comunicati stampa

VENETO BANCA – Processo a carico di PWC SPA – ADUSBEF parte civile insieme a suoi associati – Prossima udienza 29.01.2021

In questo processo è ancora possibile costituirsi parte civile

VENETO BANCA – PROCEDIMENTO A CARICO DELLA SOCIETA’ DI REVISIONE - NUOVA E CONCRETA POSSIBILITA’ PER I RISPARMIATORI DI OTTENERE IL RISARCIMENTO DEI DANNI SUBITI. Prossima udienza – 29 gennaio 2021

All’udienza del 29 ottobre 2021 il GUP Dott.ssa Simona Calegari ha rigettato tutte le eccezioni delle difese degli imputati che avevano chiesto il rigetto delle domande risarcitorie degli azionisti/obbligazionisti Veneto Banca e la richiesta di citazione del responsabile civile PWC spa a pagare il risarcimento dei danni. Anche all’associazione di consumatori ADUSBEF è stato riconosciuto lo status di parte civile danneggiata dai fatti contestati alla società di revisione.

Pertanto per la prossima udienza del 29 gennaio 2021 (sabato) la società di revisione verrà citata quale responsabile civile.

Gravissime le accuse rivolte alla società di revisione alla quale si contestano i reati di “ostacolo alle attività di vigilanza”, “illecito amministrativo dell’ente” e “falsità nelle relazioni e nelle comunicazioni dei responsabili della revisione”.  

Quest’ultima contestazione, così come chiaramente esplicitata nella Richiesta di Rinvio a Giudizio, a firma della Dott.ssa Maria Sabina Calabretta, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Roma, ha causato gravissimi ed ingenti danni patrimoniali pari alla totale perdita del valore delle azioni e delle obbligazioni, interessi inclusi, in danno dei soci azionisti e degli obbligazionisti subordinati che sono stati indotti in errore dalla contestata falsa revisione dei bilanci di Veneto banca e del Gruppo da parte della società di revisione.

Con la richiesta di rinvio a giudizio della società di revisione da parte della Procura di Roma si apre una nuova e concerta possibilità per i risparmiatori azionisti e obbligazionisti di Veneto Banca di ottenere il sospirato e agognato risarcimento da una società molto solvibile.

Pertanto, in questo processo si possono ancora costituire nel futuro dibattimento tutti coloro hanno acquistato azioni e/o obbligazioni della banca entro il 23 giugno 2017 e sono stati detentori ininterrotti degli stessi successivamente a quella data.

Per la costituzione di parte civile in quest’ultimo procedimento, tutti i risparmiatori e i nostri associati possono contattare Adusbef ai seguenti indirizzi mail: adusbef.utenti@gmail.com e/o ufficiolegaleadusbef@gmail.com con oggetto : “PWC - VENETO BANCA PP 2021”, inviando  il modulo allegato compilato in tutte le sue parti e allagando i documenti ivi richiesti. 

Sarete poi contattati dagli avvocati fiduciari Adusbef che vi faranno conoscere iter da seguire.

 

 

 

VENETO BANCA – PROCEDIMENTO A CARICO DELLA SOCIETA’ DI REVISIONE - NUOVA E CONCRETA POSSIBILITA’ PER I RISPARMIATORI DI OTTENERE IL RISARCIMENTO DEI DANNI SUBITI. Prossima udienza – 29 OTTOBRE 2021

E’ iniziata la “battaglia” nell’ambito dell’udienza preliminare a carico del revisore dei conti di Veneto Banca. Dopo le udienze del 15 aprile e del 02 luglio 2021 durante le quali gli avvocati Adusbef hanno depositato le costituzioni di parte civile per centinaia di risparmiatori (la stessa associazione Adusbef, si è costituita parte civile) nell’ambito del processo a carico della società di revisione PriceWaterHouseCooper Spa, società di revisione dei bilanci dal 2015 al 2018 del gruppo Veneto Banca, all’udienza del 17 settembre 2021 si sono affrontate le prime eccezioni e questioni preliminari con un acceso confronto tra le difese dell’imputata e della società e le parti civili; il processo proseguirà nell’aula Bunker di Rebibbia all’udienza del 29 ottobre 2021 nella quale il GUP  Dott.ssa Simona Calegari deciderà su alcune questioni sollevate nell’ultima udienza celebrata. 

 Gravissime le accuse rivolte alla società di revisione alla quale si contestano i reati di “ostacolo alle attività di vigilanza”, “illecito amministrativo dell’ente” e “falsità nelle relazioni e nelle comunicazioni dei responsabili della revisione”.  

 Quest’ultima contestazione, così come chiaramente esplicitata nella Richiesta di Rinvio a Giudizio, a firma della Dott.ssa Maria Sabina Calabretta, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Roma, ha causato gravissimi ed ingenti danni patrimoniali pari alla totale perdita del valore delle azioni e delle obbligazioni, interessi inclusi, in danno dei soci azionisti e degli obbligazionisti subordinati che sono stati indotti in errore dalla contestata falsa revisione dei bilanci di Veneto banca e del Gruppo da parte della società di revisione.

 Con la richiesta di rinvio a giudizio della società di revisione da parte della Procura di Roma si apre una nuova e concerta possibilità per i risparmiatori azionisti e obbligazionisti di Veneto Banca di ottenere il sospirato e agognato risarcimento da una società molto solvibile.

Pertanto, in questo processo si possono ancora costituire nel futuro dibattimento tutti coloro hanno acquistato azioni e/o obbligazioni della banca entro il 23 giugno 2017 e sono stati detentori ininterrotti degli stessi successivamente a quella data.

Ovviamente, non possono partecipare a questo processo tutti coloro che hanno sottoscritto l’accordo transattivo con la banca (con il rimborso del 15%).

Per la costituzione di parte civile in quest’ultimo procedimento, tutti i risparmiatori e i nostri associati possono contattare Adusbef ai seguenti indirizzi mail: adusbef.utenti@gmail.com e/o ufficiolegaleadusbef@gmail.com con oggetto : “PWC - VENETO BANCA PP 2021”, inviando  il modulo allegato compilato in tutte le sue parti e allagando i documenti ivi richiesti. 

Sarete poi contattati dagli avvocati fiduciari Adusbef che vi faranno conoscere iter da seguire.

Roma 17 settembre 2021

 

SOSTIENICI ED ISCRIVITI AD ADUSBEF CLICCANDO QUI

17/09/2021

Documento n.15135

Sostieni i consumatori, sostieni ADUSBEF!

Puoi sostenere ADUSBEF anche attraverso il 5 x 1000: in fase di dichiarazione, indica il codice fiscale 03638881007

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK