Forniture energetiche: ADUSBEF prorogare lo stop ai distacchi, estendere i benefici fiscali a tutto lo stivale e sospendere gli oneri di sistema.

in Comunicati stampa

Con Delibera del 12 marzo 2020 n. 60/2020 l’A.R.E.R.A Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente ha disposto che per  tutti i clienti in bassa tensione e per il gas con consumo non superiore a 200.000 Smc/anno, sono interrotte dal 10 marzo scorso e fino al 3 aprile 2020 le eventuali procedure di sospensione delle forniture di luce gas e acqua per morosità e quelle sospese dovranno essere interamente rialimentate.

Auspichiamo, dichiara il Presidente Tanza, tuttavia che vista la delibera del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020, con la quale è stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale per il rischio sanitario connesso all'insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili si ritiene che la ARERA adotti un provvedimento di allungamento delle predetta interruzione  sino al 31 luglio 2020 e comunque sino a conclusione dell’epidemia.

Inoltre si evidenzia che la ARERA con la successiva Delibera del 17 marzo 2020 n . 75 / 2020 , benchè  il  DPCM del 9 marzo 2020 in vigore il 10 marzo 2020 abbia esteso la c.d. zona rossa a tutto il territorio nazionale ,  l’ARERA , ha  previsto per le sole utenze degli 11 Comuni della "ex zona rossa" di Lombardia e Veneto, la sospensione sino al  prossimo 30 aprile del pagamento delle le bollette - emesse o da emettere - di acqua, luce, gas e rifiuti, con obbligo di rateizzazione automatica degli importi per il successivo pagamento, senza interessi , non prima del 1 luglio 2020 secondo un piano che sarà successivamente comunicato al cliente/ utente finale.

Anche in questo caso auspichiamo che l’Arera, con propria interpretazione, voglia estendere le disposizioni di cui alla delibera del 17.3.20 a tutto il territorio nazionale in ossequio al DPCM del 9.3.20.

Da ultimo, pur apprezzando quanto comunicato dall’ARERA, ovvero che dal giorno 1 aprile e per i successivi tre mesi, quindi fino a fine giugno, le tariffe elettriche e del gas scenderanno per la componente della materia prima del 18,3% per la luce e del 13,5% per il gas, non solo nulla dice sulle tariffe dell’acqua, molto importante in queste fasi attesa la necessità di costante lavaggio di cose e persone, ma nulla dice a proposito degli oneri di sistema, che come noto gravano in misura rilevante sulla bolletta, anzi preannunciando, così come si legge nella delibera 95/2020/R/COM che proprio gli oneri di sistema risulteranno più gravosi, anche se ancora non si possono stimare, quale effetto delle “ perduranti basse quotazioni delle materie prime nei mercati all’ ingrosso, legate ad una decisa riduzione dei consumi “

L’ADUSBEF a tal fine chiede, anche al Governo, di rivedere la voce onere di sistema e di provvedere nell’immediato alla loro sospensione o almeno alla riduzione del 50 % del costo dei c.d oneri di sistema sino ad emergenza finita.

La Associazione è in ogni caso a disposizione dei propri associati e di tutti coloro che fossero interessati anche solo a chiedere informazioni ai seguenti indirizzi mail ADUSBEFUTENTI@GMAIL.COM o presso tutti gli sportelli dell’associazione presenti su tutto il territorio nazionale, consultabili al sito www.adusbef.it/sedi.

 

SOSTIENICI ED ISCRIVITI AD ADUSBEF CLICCANDO QUI

01/04/2020

Documento n.14815

Sostieni i consumatori, sostieni ADUSBEF!

Puoi sostenere ADUSBEF anche attraverso il 5 x 1000: in fase di dichiarazione, indica il codice fiscale 03638881007

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK