FARI ACCESI DI GIORNO: INUTILI,COSTOSI

in Comunicati stampa

FARI ACCESI DI GIORNO: INUTILI,COSTOSI (27 EURO L’ANNO AD AUTOMOBILISTA)540 MILIONI ANNUI,PRODUTTORI DI MAGGIOR INQUINAMENTO ATMOSFERICO.ADUSBEF E FEDERCONSUMATORI CHIEDONO AL GOVERNO DI ABROGARLI,COSI’ COME HA FATTO IL GOVERNO FRANCESE,CHE HA CANCELLATO L’OBBLIGO DEI FARI ACCESI DI GIORNO ED HA APPORTATO UNA RIDUZIONE DEGLI AUTOVELOX. MA IL GOVERNO ITALIANO CONTINUA A SPREMERE GLI UTENTI DELLA STRADA Mentre il ministro dei trasporti francese,Dominique Perben, ha annullato l’obbligo dei fari accesi di giorno introdotto in Italia dal "ministro degli aumenti e dei pedaggiamenti Pietro Lunardi", per un rilancio alla rovescia dei consumi (circa l’1 per cento in più del carburante consumato) annunciando una riduzione degli autovelox installati; l’UE progetta di abolire alcune tasse automobilistiche, come la tassa di immatricolazione con l’introduzione di incentivi per le auto a minor inquinamento ambientale e, viceversa, nuove imposte per le macchine responsabili di forti emissioni di biossido di carbonio; il governo italiano rafforza le stangate sugli automobilisti, mediante la tecnica degli agguati e/o della delazione, per garantire maggior gettito, sia alle casse centrali che ai comuni, riequilibrando così i consistenti tagli dei trasferimenti agli enti locali. Adusbef e Federconsumatori ritenendo costosi e controproducenti i fari accesi di giorno in Italia per le automobili,che non hanno prodotto alcun significativo risultato in merito alla riduzione dei sinistri,ma hanno certamente contribuito ad un maggior inquinamento (più consumo di carburante, maggiore produzione di ossido di carbonio) ed un significativo innalzamento delle benzine consumate,chiedono al Governo l’immediata abrogazione degli inutili e dannosi fari accesi di giorno visto che anche il clima e l’esposizione solare della Penisola,è ancor più elevato della Francia e di altri paesi europei, giustamente privi di tale obbligo. I fari accesi di giorno richiedono un consumo maggiore di carburante stimato tra l’1 ed il 2 per cento e qualora ipotizziamo un consumo di 1.500 litri di benzine,il risparmio è di almeno 15 litri , ossia di circa 18 euro. Ma i fari accesi di giorno determinano anche una usura maggiore di batterie ed altri accessori per l’illuminazione,come le normali alogene che devono essere sostituite con maggior frequenza e gli stessi proiettori soggetti ad usura ed invecchiamento: la spesa minima ipotizzata è di almeno 9 euro l’anno ! L’eliminazione dell’obbligo dei fari accesi,che non esiste in Paesi più al nord dell’Italia come Austria,Francia,Germania,Repubblica Ceca,può determinare un risparmio di 27 euro pro-capite e di ben 540 milioni di euro l’anno. Anche per questa ragione, devono essere abrogati. ADUSBEF-FEDERCONSUMATORI

25/06/2005

Documento n.4808

Sostieni i consumatori, sostieni ADUSBEF!

Puoi sostenere ADUSBEF anche attraverso il 5 x 1000: in fase di dichiarazione, indica il codice fiscale 03638881007

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK