ASTALDI : indagati per corruzione i commissari. Ennesima tegola sugli azionisti e obbligazionisti

Reati gravi, come la corruzione in atti giudiziari, viene contestata dai PM di Roma, Gennaro Varone, Rosalia Affinito, Fabrizio Tucci e coordinata dal Sostituto Procuratore della Repubblica, Paolo Ielo, ai due commissari della procedura, il professore e avvocato Stefano Ambrosini e il collega Francesco Rocchi (il terzo commissario, Vincenzo Ioffredi, al momento risulta estraneo all’indagine)  e a Corrado Gatti, controllore del concordato preventivo dell’Astaldi, società quotata in borsa e ammessa al concordato preventivo con un apposito decreto del Tribunale di Roma lo scorso mese di agosto.

La procura romana la scorsa settimana ha infatti effettuato perquisizioni e sequestri negli uffici di due commissari della procedura e, tra pochi giorni, la sezione fallimentare dovrebbe decidere se ammettere la società al concordato.

 Ennesima tegola sugli azionisti e obbligazionisti dell’Astaldi, risparmiatori già coinvolti nel concordato preventivo di una società quotata in borsa e che ora restano in attesa di conoscere gli esiti di questa indagine, nella speranza di non vedere svanire i propri risparmi.

 Adusbef, associazione di consumatori specializzata in questo tipo di vertenze, come sempre, scende in campo accanto ai risparmiatori, azionisti e obbligazionisti, a tutela dei propri diritti.

 Per ulteriori informazioni sulle iniziative Adusbef su questa ennesima triste vicenda, potete scrivere ad adusbef.utenti@gmail.com e/o ufficiolegaleadusbef@gmail.com .

12/11/2019

Documento n.14682

Sostieni i consumatori, sostieni ADUSBEF!

Puoi sostenere ADUSBEF anche attraverso il 5 x 1000: in fase di dichiarazione, indica il codice fiscale 03638881007

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK