BOND ARGENTINI – IL “BUCO NERO” DEL RISPARMIO ITALIANO

BOND ARGENTINI – IL “BUCO NERO” DEL RISPARMIO ITALIANO

ADUSBEF VALUTA AZIONI PER CARENZA INFORMATIVA AL COLLOCAMENTO

Dal 15 maggio 2020 l’Argentina è in “default”, dopo aver comunicato che non avrebbe rispettato il termine per il pagamento di 503 milioni di dollari di interessi su tre grandi blocchi obbligazionari, a causa del mancato accordo con i rappresentanti dei fondi di investimento, ai quali avrebbe dovuto versare tale somma.

I proprietari delle obbligazioni sono cinque grandi fondi di investimento internazionali che avevano prestato soldi all’Argentina comprando i suoi titoli di stato: titoli ad alto rendimento, visto l’alto rischio di fallimento del paese.

I bond argentini rappresentano, purtroppo, il “buco nero” del risparmio italiano e, tra questi ricordiamo il bond maggio 2020 ISIN X50234085461, bond aprile 2021, ISIN US040114GW47, cedola 6,875%, emesso in dollari USA, il bond gennaio 2028, ISIN US040114HQ69, cedola 5,875%; il bond gennaio 2117, ISIN US040114HN39, cedola 7,125.  

In Italia è rimasto coinvolto, in tale vicenda, il più alto numero di piccoli risparmiatori e quasi mezzo milione di famiglie è stato vittima di ingenti perdite a causa di carenti informative delle banche collocatrici.

Oggi lo stato Argentino ha proposto una nuova offerta di rimborso agli obbligazionisti, ma a condizioni peggiori di quelle del 2005, quando era prevista ristrutturazione del debito, che prevedeva la restituzione del capitale solo nella misura del 30%.

Alla luce di tale situazione, nel caso in cui la negoziazione messa in atto dalla banca collocatrice sia risultata carente sotto il profilo di un’adeguata informativa sui rischi dell’investimento, possono essere promosse azioni da parte dei risparmiatori nei confronti delle banche negoziatrici dei bond argentini per chiedere la restituzione delle somme investite, oltre al risarcimento dei danni.

Invitiamo tutti i risparmiatori a far sentire le proprie ragioni ed a contattare gli sportelli ADUSBEF o a scrivere all’indirizzo mail adusbef.utenti@gmail.com e/o ufficiolegaleadusbef@gmail.com utilizzando, senza impegno, il form qui allegato.

Roma, 24 luglio 2020

 

SOSTIENICI ED ISCRIVITI AD ADUSBEF CLICCANDO QUI

24/07/2020

Documento n.14937

Sostieni i consumatori, sostieni ADUSBEF!

Puoi sostenere ADUSBEF anche attraverso il 5 x 1000: in fase di dichiarazione, indica il codice fiscale 03638881007

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK