NEWSLETTER IOSONORIGINALE MAGGIO 2016

Newsletter realizzata nell'ambito del progetto 'Io sono originale', promosso dalle Associazioni di consumatori e finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico - U.I.B.M.

Per maggiori informazioni: www.uibm.gov.it

Newsletter n°4 - Maggio 2016
DALLA PARTE DEL CONSUMATORE
CONTRO LA CONTRAFFAZIONE

TANTE INIZIATIVE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE

Road show e flash mob ai nastri di partenza. Tutto è pronto per i nuovi eventi che prenderanno il via durante la settimana per la lotta alla contraffazione promossa dal Ministero dello Sviluppo economico, UIBM e in programma dal 13 al 17 giugno prossimi. Intanto, un flash mob ha già fatto il suo debutto il 28 maggio a Torino nella centralissima piazza San Carlo. Un gruppo di street dance ha intrattenuto i cittadini, coadiuvato da uno stand in cui è stato distribuito materiale informativo sull'iniziativa.
Le prossime tappe sono il 14 giugno a Roma, il 15 giugno a Milano e il 16 giugno a Palermo, nell'ambito della Settimana Anticontraffazione organizzata dal Ministero dello Sviluppo Economico, Direzione Generale Lotta alla Contraffazione –Ufficio Italiano Brevetti e Marchi. Per ogni evento verranno allestiti degli spazi espositivi in cui gli operatori offriranno informazioni e materiali sulla lotta alla contraffazione. Oltre ai flash mob, il pubblico potrà assistere ad un divertente spettacolo teatrale e cimentarsi in un gioco memory. E per tutti ci sarà un simpatico gadget.
Per ulteriori informazioni e per rimanere sempre aggiornati sugli eventi in programma, sul sito della Direzione Generale Lotta alla Contraffazione - Ufficio Italiano Brevetti e Marchi è presente una sezione dedicata a “Io Sono Originale”. Facebook, Twitter e Instagram: anche sui nostri social si trovano tutte le info sulla campagna per dire no al falso!

CONTRO LA CONTRAFFAZIONE ARRIVA L'ETICHETTA 'DIGITALE'
Recentemente sono state presentate in Parlamento (in particolare, alla Camera dei Deputati), alcune proposte di legge che hanno come oggetto l'implementazione ed il miglioramento degli strumenti per la lotta alla contraffazione. Fra queste, quella che ha già ricevuto l'approvazione dell'assemblea e che è stata trasmessa al Senato il 1° aprile scorso, introduce sistemi anticontraffazione che consentono ai consumatori l'identificazione dei prodotti di origine italiana. In sostanza, si tratta di un'etichetta “digitale” che certificherà l'autenticità dei prodotti “made in Italy” e sarà leggibile, per il consumatore, attraverso uno smartphone.
Un'altra proposta di legge pone norme per migliorare il coordinamento e le sinergie, a livello istituzionale, delle attività investigative anticontraffazione; inoltre, vi è anche un articolo dedicato all'educazione del consumatore.
Infine, l'ultima proposta, presentata il 29 febbraio 2016, oltre a prevedere ulteriori norme per il coordinamento della lotta e degli strumenti contro le frodi, introduce gli accordi territoriali anti-contraffazione e delega il governo ad adottare un decreto legislativo che sancisca agevolazioni fiscali per i progetti miranti a realizzare filiere etiche di produzione.
PROTEZIONE DEI CONSUMATORI EUROPEI: NUOVI DATI SUI PRODOTTI PERICOLOSI SUL MERCATO EUROPEO

È stata ratificata la Convenzione Medicrime del Consiglio d'Europa, il primo strumento internazionale giuridicamente vincolante che trasforma in reato penale la contraffazione, la fabbricazione e la distribuzione di medicinali messi sul mercato senza autorizzazione o in violazione delle norme di sicurezza.
Solo 6 Paesi, tra i 26 che l'hanno firmata, hanno provveduto alla ratifica. In tal senso l'Aifa ribadisce: «affinché possa operare in modo efficace, è necessario che più Paesi procedano alla ratifica senza indugio».Un sollecito diretto al Governo: anche l'Italia, infatti, seppure risulti tra i firmatari, non l'ha ancora ratificata.
Il mercato della contraffazione dei farmaci è un vero problema di salute pubblica: basti pensare che sono stimati intorno agli 800.000 i decessi annui dovuti ai farmaci contraffatti.
Un mercato che ha ormai superato il traffico di droga in termini di volumi e guadagni. Questa attività è 25 volte più redditizia del traffico di droga con un livello significativamente più basso di rischio, per via delle maggiori difficoltà nell'accertamento e nel perseguimento del reato e della facilità con cui possono essere pubblicizzati e distribuiti i farmaci contraffatti in tutto il mondo attraverso Internet.
SEMINARIO “L'INTERFERENZA E LA SOVRAPPOSIZIONE TRA BREVETTI PER INVENZIONE E VARIETÀ VEGETALI”

Venerdi' 27 maggio 2016 a Roma in Via di San Basilio, 14 presso la sala “Pubblico” di UIBM – Ufficio Italiano Brevetti e Marchi – direzione generale lotta alla contraffazione – si è tenuto il quarto seminario a cura dell'Accademia.
Per questo nuovo appuntamento il focus è stato incentrato sull'interferenza e la sovrapposizione tra brevetti per invenzione e varietà vegetali.
All'incontro sono intervenuti l'Avvocato Loredana Gulino, Direttore Generale – Direzione Generale Lotta alla Contraffazione, Ufficio Italiano Brevetti e Marchi –, il dott. Francesco Mattina, Head of the Legal Unit - Community Plant Variety Office – e il dott. Alberto Lipparini, segretario Generale di Assosementi.
VUOI SAPERNE DI PIU' SUI PRODOTTI CONTRAFFATTI? CI SONO I VADEMECUM!
Scaricali subito, gratuiti e di facile consultazione sono un valido strumento per riconoscere i prodotti 'taroccati'. Dalle apparecchiature informatiche agli occhiali, dall'abbigliamento ai cosmetici, informarsi è in un clic!
ADDIO PUNZONATURA, LARGO ALLA MARCATURA LASER
Per imprimere il marchio dell'azienda e del titolo legale del metallo prezioso sui monili non si userà più la “punzonatura” meccanica, ma la marcatura laser. Il 23 marzo 2016, infatti, il Ministero dello Sviluppo Economico con una circolare ha reso note le istruzioni operative e le specifiche tecniche da adottare. Le procedure saranno seguite dai servizi metrici delle Camere di commercio italiane. All'avanguardia per numero di marchi di identificazione concessi c'è la Camera di Commercio di Arezzo. Al momento due sono state le richieste avanzate a livello nazionale da aziende del settore orafo-argentiero per apporre il marchio e il titolo legale con la nuova metodologia. La marcatura laser rappresenta un deterrente ed estremamente efficace nella lotta alla contraffazione, di cui, ci auguriamo, tutte le aziende del settore si dotino al più presto.
Twitter
Twitter
Facebook
Facebook
Instagram
Instagram
Website
Website