BANCA ETRURIA E DEL LAZIO LA PROCURA DI AREZZO HA CHIESTO IL RINVIO A GIUDIZIO TUTTI GLI EX VERTICI DELLA BANCA

Si informano tutti i ns. Associati che finalmente, anche dopo le denunce di Adusbef, la Procura di Arezzo ha chiesto al GUP il rinvio a giudizio di 21 imputati, tra cui ex Presidente, ex Vicepresidente, ex direttore generale, ex responsabile dell'area finanza, e tutti i membri del consiglio di amministrazione dell'istituto di credito, ipotizzando diverse ipotesi di Bancarotta fraudolenta aggravata emerse seguito della indagini svolte dai PM di Arezzo.

L'udienza preliminare è in corso presso il citato Tribunale, mentre la prossima udienza è fissata per il 12 ottobre 2017, all'esito della quale si potranno fare le opportune valutazioni sulla costituzione di parte civile e la richiesta di risarcimento danni di tutti i ns. associati che si sono rivolti a questa associazione per essere tutelati in tal senso.

Al promuovendo processo penale possono partecipare tutti coloro che hanno acquistato azioni e/o obbligazioni della banca.

Tutti i ns associati si potranno costituire parte civile al prossimo dibattimento, e dovranno, poi, necessariamente sottoscrivere la procura speciale (che sarà inviata dopo la fine dell'udienza preliminare a tutti coloro che ci avranno fatto pervenire i documenti richiesti) per la costituzione di parte civile contro imputati ed eventuali responsabili civili, allegando tutti i documenti che Vi saranno richiesti.

Invitiamo coloro che hanno investito in titoli Banca Etruria e del Lazio a contattarci, via mail, all'indirizzo adusbef.utenti@gmail.com.

SOSTIENICI ED ISCRIVITI AD ADUSBEF CLICCANDO QUI