NEWSLETTER IOSONORGIGINALE APRILE 2017

Newsletter realizzata nell'ambito del progetto 'Io sono originale', promosso dalle Associazioni di consumatori e finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico - U.I.B.M.

Per maggiori informazioni: www.uibm.gov.it

Newsletter n°13
Aprile 2017

DALLA PARTE DEL CONSUMATORE
CONTRO LA CONTRAFFAZIONE

FLASH MOB E INCONTRI NELLE SCUOLE PER CONTRASTARE IL FAKE

Continuano le attività di sensibilizzazione alla cittadinanza per contrastare il fenomeno della contraffazione. Modena il 24 e Forte dei Marmi il 26 aprile sono stati scenario dei flash mob targati Io Sono Originale. A maggio invece il 20 a Torino in occasione del Salone del libro e sempre il 20 a Latina sono previsti nuovi momenti di divertente spettacolo che coinvolgeranno i cittadini. Proseguono anche gli incontri organizzati nelle scuole: durante le attività in programma (test, laboratori e dialogo con gli operatori delle associazioni di consumatori) verrà distribuito ai ragazzi il magazine realizzato in collaborazione con Giunti Progetti Educativi: un prezioso strumento di approfondimento su temi come il valore delle idee originali e l'importanza della proprietà intellettuale.
A disposizione dei cittadini a Roma è sempre attivo lo sportello in via di Santa Croce in Gerusalemme, 83 che offre assistenza e informazione specifica in materia di contraffazione.
Per essere aggiornati sul calendario degli appuntamenti in programma si possono visitare le pagine Facebook, Twitter e Instagram dell'iniziativa o la pagina dedicata al progetto presente sul sito del Ministero dello Sviluppo economico – Direzione generale per la lotta alla contraffazione – UIBM.

CONCORSO “VINCI ORIGINALE”
Il 31 marzo scorso si è conclusa un'altra fase del concorso (i nomi dei vincitori saranno resi noti a breve) e già si è ripartiti il 17 aprile: scarica anche tu “Vinci Originale” dall'app store e Android. I premi in palio sono 1 Iphone 6 Plus 64 GB e 1 Ipad Mini 2 Retina.

PER “GIOCARE ORIGINALE” C'E' UN'APP
Su app store e Android è disponibile “Gioca Originale”, che ti aiuterà a testare il tuo livello di conoscenza dei marchi originali. Tramite una griglia di lettere 4x4 (stile ruzzle) dovrai individuare i marchi più famosi divisi per categoria merceologica. Avrai a disposizione 60 secondi per individuare ogni brand!

IL PROGETTO STOPFAKE
Partire dai dati per arrivare alla prevenzione. È questo l'obiettivo che si prefigge il progetto STOPFAKE, il progetto europeo, coordinato dalla Direzione generale per la lotta alla contraffazione Ufficio Italiano Brevetti e Marchi del Ministero dello Sviluppo Economico e realizzato in collaborazione con il gruppo di ricerca eCrime, Dipartimento “Facoltà di Giurisprudenza” – Università degli Studi di Trento, Expert System, INDICAM – Istituto di Centromarca per la lotta alla contraffazione e Confcommercio – Imprese per l'Italia Trentino.
Stopfake è un progetto di ricerca che ha prodotto un metodo e un sistema informativo (prototipo) 'STOPFAKE IS'. Tale sistema consiste nella raccolta, gestione e analisi automatica di dati pubblici e privati su contraffazione e criminalità organizzata a livello nazionale.
Conoscere tali dati è importante, perché aumenta la conoscenza del fenomeno, rafforza la collaborazione e supporta l'attività di prevenzione e contrasto da parte delle forze di polizia, delle istituzioni pubbliche, delle imprese, delle organizzazioni no-profit.
STOPFAKE IS è un sistema che è in grado, partendo dall'elaborazione dei dati, di creare in maniera automatica report, statistiche, mappe e analisi di rischio. Tra i dati utilizzati ci sono i dati sulla propensione al consumo di prodotti contraffatti da parte dei consumatori, grazie a delle indagini condotte su un campione rappresentativo di circa 3.000 persone; i dati sui sequestri di prodotti contraffatti; i dati sul rischio reale e sul rischio percepito dalle imprese; i dati provenienti dai siti web su contraffazione e criminalità organizzata; i dati derivanti dagli indicatori socio economici dell'Istat.
Il futuro di STOPFAKE IS sarà l'aggiornamento costante dei dati, con una sempre maggiore integrazione tra quelli pubblici e privati e la sua trasferibilità ad altri contesti nazionali dell'Unione europea per rafforzare la lotta alla contraffazione a livello europeo.
BREXIT, PREOCCUPAZIONE PER IL VINO

La “Brexit” desta preoccupazione ed incertezza tra i produttori europei di vino a denominazione di origine. Con l'uscita del Regno Unito dall' Unione, infatti, si potrebbero determinare rischi per la tutela dei vini pregiati, così come di altre eccellenze agro-alimentari del vecchio continente. Tra i possibili effetti negativi di “Brexit” ci sarebbe il venir meno (in Gran Bretagna, ovviamente) della rete di norme europee a tutela delle denominazioni di origine come ad esempio il regolamento 1151 del 2012 sui regimi di qualità dei prodotti agricoli ed alimentari e il regolamento 607 del 2009 riguardante denominazione ed etichettatura di prodotti vitivinicoli; senza considerare la possibilità che aumentino i concorrenti produttori di vino extra UE e che la Gran Bretagna imponga dazi e tasse sui prodotti del continente.
Le preoccupazioni per i possibili effetti negativi sul commercio del vino di qualità pregiata sono state espresse dall' EFOW (European Federation of Origin Wines), organizzazione che riunisce i produttori europei di vini a denominazione d' origine.
Tra i paesi protagonisti dell' importazione britannica – e che quindi rischierebbero maggiormente - ci sono Francia e Italia.
La Gran Bretagna rappresenta un' importante mercato per la tradizione enologica italiana e per questo è necessario tutelare le eccellenze italiane da possibili contraffazioni, che potrebbero avere vita più facile per tutti i fattori che sono stati menzionati.
Fonte: winenews.it

L'AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI INCONTRA GLI STUDENTI

Si è svolto il 07 aprile 2017 h 09:00, l'incontro aperto alla cittadinanza presso l'I.T.I.S. “G. Giorgi” di Roma, in Via P. Togliatti, 1161, organizzato dall'Asso-consum con il legale Francesca Costabile, al quale è intervenuta l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Dott. Edoardo Francesco Mazzilli e Dott.ssa Elena Donini.
L'Agenzia delle Dogane è intervenuta spiegando ai ragazzi delle quarte partecipanti all'incontro in cosa consiste il lavoro di controllo delle merci svolto presso i porti e gli aeroporti italiani, dove vengono portati i beni sequestrati e come vengono riconosciuti i prodotti contraffatti rispetto a quelli originali con il coinvolgimento di periti.
L'incontro è terminato chiarendo come l'acquisto di prodotti originali, oltre ad essere più sicuro per la salute dei consumatori, costituisca l'unico mezzo per tutelare i diritti dei consumatori che, conservando lo scontrino fiscale, possono agire nei confronti di soggetti fisici e giuridici.
VUOI SAPERNE DI PIU' SUI PRODOTTI CONTRAFFATTI? CI SONO I VADEMECUM!
Scaricali subito, gratuiti e di facile consultazione sono un valido strumento per riconoscere i prodotti 'taroccati'. Dalle apparecchiature informatiche agli occhiali, dall'abbigliamento ai cosmetici, informarsi è in un clic!
TIFOSI DI TUTTE LE SQUADRE, ATTENZIONE!
140.000 capi contraffatti tra cappelli, sciarpe, magliette e accessori, di società calcistiche di serie A ed Europee sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza torinese. Il sequestro è avvenuto al termine di un'attività investigativa che è stata intensificata in occasione di importanti match del panorama calcistico. Erano proprio gli appuntamenti del campionato italiano e della “Champions' League” a influenzare la produzione della merce che andava a mimetizzarsi con quella originale con l'intento di rispondere alle richieste dei tifosi. Le principali imprese produttrici di merce contraffatta coinvolte avevano sede in Piemonte, Lombardia ma anche Campania e Calabria. L'ultima ditta scoperta si trovava nella provincia di Bergamo e all'interno si presentava come una vera e propria fabbrica di produzione di materiale sportivo contraffatto.
Fonte: http://www.torresette.it/
Fonte: http://www.valsusaoggi.it
Twitter
Twitter
Facebook
Facebook
Instagram
Instagram
Website
Website